ritorna alla homepage
SIMBOLI

 

 

SIMBOLI: ZODIACO (SEGNI DELLO)

Derivazione dal greco zoe = vita e diakos = ruota.

Origine del simbolo: Si diffonde nelle civiltà del mediterraneo dai Caldei al mondo greco-romano per rappresentare il movimento circolare degli astri nel corso dell’anno. Come simbolo dell’anno, la ruota zodiacale ha al centro un uomo seduto che regge nelle mani il sole e la luna.

Lo Zodiaco fa parte dell’iconografia universale e tutte le religioni lo hanno rappresentato nei loro templi; dal succedersi di tali segni erano decise le imprese.

 Per molto tempo si è creduto che lo Zodiaco con i suoi 12 segni  non avesse altra ragion d’essere che il valore del simbolismo cosmico.

 

 

L’ebraismo si è presto aperto nelle scuole talmudiche alla discussione sull’incidenza del corso degli astri sulla vita umana e sui rapporti tra Dio e le costellazioni così lo Zodiaco entrò nella Sinagoga col suo valore evocatore sino a sovrapporre in filigrana  questi segni al simbolismo delle Dodici tribù di Israele come vediamo nella sinagoga di  Ysfi’a di Gerasa. Questo tema sarà ripreso nel sec. XX da Marc Chagall nelle vetrate della sinagoga di Gerusalemme e nel mosaico del Museo Biblico di Nizza.  Il mosaico che mette al centro del cerchio zodiacale, il carro solare Elia rapito in cielo, immagine che secondo Padre Danielou è uno dei simboli del messianismo ebraico.

 Questa iconografia ebraica diventa l’anello mancante tra l’arte classica, il mondo greco-romano e l’arte sacra del Medievo che come dice Stern “trae una parte considerevole dei suoi soggetti dall’arte ebraica in  parte influenzata dalle concezioni pagane dell’ambiente”.

Cristo al centro dello Zodiaco – Manoscritto sec XI

 

 Nell’iconografia cristiana l’antico motivo pagano dello Zodiaco intercalato dai lavori dei mesi,  esprime l’attività degli uomini e il succedersi delle stagioni illuminate dal Cristo Sole.

Sulle cattedrali romaniche, gli artisti proiettano nella pietra, in un atto religioso di fede, la concezione cristiana del tempo: lo zodiaco, rappresentato nei suoi 12 segni e accompagnato dai lavori dei12 mesi.

Essi sono rappresentati nell’arco, simbolo del  carattere ciclico dell’anno il quale, già raffigurato in forma umana al centro della ruota celeste, viene sostituito dal Cristo cronocratore (signore del tempo) mentre le personificazioni mitologiche delle costellazioni, vengono affiancate  a quelle dei profeti                   

Bibliografia:

AA.VV. –I Simboli del Medioevo – Jaca Book , Milano 1981 p 143    

            p 408-16

HENRI STERN “ zodiaque de Beit-Alpha” in L’Oeil n.21

M.BATTISTINI – Simboli e Allegorie -  Electa  Milano, 2003 p 30

 



Per informazioni e approfondimenti contattaci: mirellalovisolo@gmail.com

Ritorna all'indice articoli


Ritorna alla home page